Crea sito

Posts Tagged ‘Anna Maria Baldassi’

Contratto di lago

lunedì, Novembre 25th, 2013

http://www.vocationtraining.org/2018/02/12/cannabis-seeds-uk-seller/

di Eleonora Rosso

http://associazione-tp.it/how-much-lady-era/

Operatori turistici, amministratori locali, ai???addetti ai lavoriai??? o semplicemente cittadini curiosi di scoprire quali saranno le sorti del lago e del territorio che lo circonda. Era cosAi?? composta la platea che ieri ha assistito numerosa alla presentazione del ai???Contratto di lagoai??? che A? stato ultimato ed A? pronto a dare i suoi primi frutti a livello locale. Per capire meglio di cosa si tratta bisogna fare perA? un passo indietro. Le prime operazioni per dare vita allai??i??attuale documento risalgono infatti al 2000 quando si svolsero i primi incontri http://rrea.com/blog/email-spy-whatsapp-spy/ per dare vita ad un programma di pianificazione degli interventi necessari alla salvaguardia e alla tutela del bacino viveronese e dei territori a lui collegati. Nulla di fatto ai tempi ma i lavori sono ripresi proprio un anno fa quando sono partiti i primi incontri con gli enti e le amministrazioni locali. ai???Il contratto di lago mette insieme le proposte e le esigenze locali e prevede la partecipazione degli enti e delle comunitAi?? che si affacciano sul lagoai??? spiega Paolo Mancin della Regione Piemonte mediatore della conferenza. ai???Durante gli incontri partiti lo scorso anno, abbiamo cercato di coinvolgere le varie categorie che potevano essere interessate alla realizzazione del contratto: partendo dagli amministratori fino ad arrivare agli operatori turistici e agli agricoltori. Al momento, abbiamo un documento che rappresenta solo lai??i??inizio di un importante processo che ci porterAi?? al cambiamento dellai??i??ambiente e del territorio intorno al lago di Viveroneai???. Presente anche il primo cittadino di Viverone padrone di casa dellai??i??incontro ma anche maggior protagonista dal punto di vista territoriale. ai???Sono molto orgoglioso di poter ospitare qui a Viverone questo incontro che segna lai??i??inizio di un cambiamento per i nostri paesi e per le nostre comunitAi??. Il nostro Comune ha a che fare quotidianamente con problematiche legate al lago alla sua saluteai??? prosegue Rosa. ai???Penso allai??i??eutrofizzazione che A? senza dubbio uno dei maggiori problemi del nostro lago e con il quale abbiamo dovuto fare i conti in seguito ad un accurato piano di tutela e salvaguardia. Dallai??i??altra parte penso anche agli sport e al turismo che fanno parte dlla tradizione locale e che non vanno dimenticati ma aiutati a convivere in sintonia con la natura e lai??i??avifauna. Insommaai??? ha concluso il primo cittadino, ai??? quello del lago A? senza dubbio un argomento delicato che spero il contratto di lago possa aiutarci a gestire nel migliore dei modiai???. Ma quali sono i campi dai??i??azione che verranno coinvolti dal contratto di lago? A spiegarlo Anna Maria Baldassi del settore tutela valorizzazione dellai??i??ambiente della Provincia di Biella e Nuna Tognoni. ai???I settori in cui si andrAi?? ad operare grazie al contratto di lago sono fondamentalmente treai??? ha spiegato questai??i??ultima. ai???Tutela e recupero, sviluppo sostenibile e conoscenza ed informazioneai???. Per quanto riguarda la tutela e il recupero sono previsti interventi per il completamento e lai??i??ammodernamento delle reti fognarie e dei sistemi di depurazione, il coinvolgimento attivo nel settore agricolo con la realizzazione di un sistema di irrigazione e di concimazione sostenibile con la conseguente riconversione delle colture e la loro diversificazione. Dello stesso settore faranno parte attivitAi?? regolative come il controllo delle acque, dei prelievi idrici a scopo agricolo e il monitoraggio degli scarichi e dei rifiuti. Importante sarAi?? anche lai??i??aspetto turistico che dovrAi?? diventare piA? sostenibile e diversificato. ai???Eai??i?? importante che gli operatori facciano sinergia tra di loro e che si cerchi di puntare sulla valorizzazione delle strutture giAi?? esistenti e sulla conversione di quelle in costruzione o in ristrutturazioneai??? prosegue Tognoni. ai???Non solo, fondamentale sarAi?? una delocalizzazione del turismo nei periodi non prettamente estivi e una valorizzazione del comparto enogastronomicoai???. Non dovrAi?? mancare lai??i??aspetto della comunicazione che permetterAi?? di far conoscere le opportunitAi?? turistiche del bacino viveronese tramite la sensibilizzazione delle comunitAi?? e la realizzazione di un portale web che permetterAi?? di mettere in rete operatori e aziende del territorio. Un documento importante tramite il quale, le realtAi?? locali potranno avere pareri tecnici e ottenere finanziamenti europei e non solo. Un trampolino di lancio per una riqualificazione a 360 gradi che richiederAi?? molto tempo in cambio di maggior cura e tutela dellai??i??ambiente.